December 9, 2023

OHSecondo l’attore 66enne Adrian Edmondson, il vantaggio di invecchiare è che ha potuto rinunciare agli occhiali che portava dall’età di 8 anni. L’età sembra aver compensato la giovinezza miope.

“La miopia che avevo si vede, se volete, in un grafico che è cresciuto nel tempo. Ma da quando ho avuto questa vecchia, senile lungimiranza si è insinuata dall’altra parte”, ha detto. MailOnline mercoledì.

In una società che favorisce i giovani, l’invecchiamento è ampiamente visto come “puro declino, dai 35 ai 40 anni, in cui si perde la capacità intellettuale, si perde l’interesse, si perde il sex appeal, si perde denaro, si perde lo status”, afferma il dottor Dana. : Rosenfeld, gerontologo sociale dell’Università di Westminster. “Ma è un’invenzione.”

Gli studi hanno dimostrato che alcune cose, come il buon vino e il whisky invecchiato, possono migliorare nel corso degli anni.

“Abbiamo iniziato ad avere ciò che conosciamo come anziani solo 150 anni fa perché prima l’aspettativa di vita era bassa”, ha detto. Il miglioramento dell’assistenza sanitaria, della nutrizione, dell’alloggio e dell’istruzione di cui godono molti degli anziani di oggi significa che “non è possibile ricostruire il corpo intero dalla storia”.

Miopia, allergie, soddisfazione sessuale e soddisfazione generale possono migliorare, ha detto.

Centro per: Invecchiamento È meglio quando riconosciamo che i problemi di salute stanno diventando più comuni o che le capacità funzionali stanno cambiando, sottolineano anche gli studi che riportano un aumento della resistenza fisica, della soglia del dolore, dell’abilità matematica e della capacità di gioia quando le persone raggiungono un’età media o superiore.

“L’ageism della società è così persistente e pernicioso che è fin troppo facile per molti accettare la falsa narrativa dell’invecchiamento come un periodo di declino. E questo può avere gravi conseguenze per la salute di un individuo, poiché gli individui diventano limitati invecchiamento autogestito,ha detto la dottoressa Aideen Young, senior manager del centro.

Alcune buone notizie sull’invecchiamento

Un primo piano di una mano che tiene una penna mostra una scansione MRI del cervello
L’amigdala, la struttura cerebrale responsabile del riconoscimento e dell’elaborazione delle emozioni, rimane stabile con l’età. Foto: Haydenbird/Getty Images

Funzione cerebrale

Potremmo pensare diversamente e a velocità diverse, ma abbiamo altro da ricordare. E questo non rende il pensiero meno acuto, profondo, creativo, produttivo o significativo, dice Rosenfeld. Il thesaurus di Pieter Roget fu pubblicato quando aveva 73 anni, e Michelangelo progettò la Basilica di Santa Maria e gli Angeli e i Martiri quando aveva 88 anni, ha aggiunto. È ampiamente riportato che l’intelligenza generale e fluida (la capacità di risolvere problemi non familiari) inizia a diminuire negli anni ’30, e l’intelligenza (la capacità di utilizzare conoscenze o abilità esistenti) si cristallizza più lentamente dopo gli anni ’40. Ma l’amigdala, una struttura importante nel cervello emotivo. il riconoscimento e l’elaborazione rimangono relativamente stabili con l’età.

Risolvere problemi

Secondo uno studio del 2015 condotto dal dottor Joshua Hartshorne e dalla dottoressa Laura Jermyn del Boston College, la capacità di risolvere problemi di matematica raggiunge il picco prima dei 50 anni. Un altro, in Frontiers of Psychology, ha scoperto che l’invecchiamento ha effetti positivi sull’abilità matematica e sull’elaborazione di base dei numeri simbolici. Nel 2020, i risultati di uno studio durato 125 anni su 24.000 partite di scacchi hanno mostrato che i giocatori eseguivano le mosse più ottimali intorno ai 40 anni.

Resistenza fisica

Secondo uno studio del 2020, i corridori di ultramaratona raggiungono il picco tra i 40 e i 45 anni e gli uomini tra i 45 e i 49 anni. I corridori più anziani hanno una migliore tolleranza al dolore, secondo un articolo pubblicato sulla rivista Pain Medicine, e hanno una migliore tecnica ed esperienza nell’utilizzo delle prestazioni.

Capacità di gioia

Persone sedute fuori a parlare e sorridere
La capacità di provare gioia e soddisfazione non raggiunge il picco fino all’età di 82 anni, mostra uno studio. Foto: Immagini OJO/Alamy

Secondo World, le generazioni più anziane sono molto più allegre delle generazioni più giovani Salute I dati dell’organizzazione provenienti da 60 paesi mostrano che la nostra capacità di provare gioia e contentezza raggiunge il suo picco prima degli 82 anni. Il Center for Better Aging afferma che la consapevolezza dopo i 40 anni dovrebbe migliorare anche per tutta la vita.

Virus e allergie

L’esposizione a virus specifici per diversi anni può in alcuni casi rafforzare l’immunità, afferma Rosenfeld. “Questo è quello che è successo durante la grande epidemia di influenza. Ha ucciso i giovani perché avevano un sistema immunitario sano che ha raccolto il virus e lo ha utilizzato per farsi strada attraverso i loro corpi. I loro genitori e nonni ne furono esposti 20 o 30 anni fa.” Nuove malattie e virus sono un’altra questione e, secondo studi medici, l’immunità generale diminuisce drasticamente, di solito nella sesta decade. I cambiamenti ormonali possono talvolta anche ridurre i sintomi allergici, come il raffreddore da fieno.

Performance sessuale e romantica

Alcune donne riferiscono un aumento della libido dopo la menopausa, secondo gli studi, dice Rosenfeld, aggiungendo che la soddisfazione sessuale “dipende da come definisci la libido”. Se tra i 20 e i 30 anni avevi una libido da gatto e vicolo che è stata sostituita da una relazione a lungo termine, “forse non si avverte la stessa libido”. E mentre i cambiamenti fisici arrivano con l’età, “la libido non diminuisce tanto quanto cambia. È soddisfacente perché è più probabile che sia sessuale e romantico.” Avere un partner sessuale è un fattore di diminuzione dell’attività sessuale e di malattie croniche. Poiché le donne tendono a sposare uomini più anziani, il calo dell’attività sessuale è dovuto principalmente alla vedovanza. Quindi non è l’invecchiamento in sé che abbassa la libido, ma le circostanze, dice.

Capelli

Anche se i capelli di molte persone possono crescere più lentamente con l’età e le fluttuazioni ormonali, la buona notizia è il denaro risparmiato nei saloni di parrucchiere e di bellezza.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *