December 6, 2023

Apri Editor’s Digest gratuitamente

Le impressionanti vittorie del Labour in due elezioni suppletive hanno permesso al partito di osare sognare che ora non solo è sulla buona strada per vincere le prossime elezioni generali nel Regno Unito, ma sulla buona strada per una vittoria schiacciante.

I funzionari del partito, che ora hanno 13 anni e sono fuori dal potere, si sono pizzicati venerdì. carattere storico delle vittorie è diventato chiaro. “È tutto un po’ incredibile. Questo non succede con il partito laburista”, ha detto uno.

Nel Mid Bedfordshire, il risultato ha battuto il record moderno per la più ampia maggioranza numerica ribaltata in un’elezione suppletiva nella storia, mentre l’affluenza alle urne laburista a Tamworth è stata la seconda più alta mai vista in un’elezione suppletiva.

Queste vittorie hanno fatto paragoni con la sismica vittoria di Tony Blair alle elezioni generali del 1997, che inaugurò 13 anni di governo del New Labour.

Mentre quelli vicini al leader Sir Keir Starmer hanno detto che è “sciocco” fare paragoni con gli anni ’90, hanno ammesso che c’è stato “un po’ uno schema” tra il 1996 e il 2023, prima delle elezioni generali del prossimo anno.

Il candidato conservatore Festus Akinbusoye, al centro, stringe la mano al vincitore laburista Alistair Strathern in Counting Between Beds
Il candidato conservatore Festus Akinbusoye, al centro, stringe la mano al vincitore laburista Alistair Strathern in Counting Between Beds © Justin Tallis/AFP/Getty Images

Lo stesso Starmer ha reso il paragone schietto, dicendo a Sky News: “Quello che voglio fare è seguire le orme del leader del nostro partito che ci ha portato dall’opposizione al potere”.

Il partito laburista ha costantemente guidato il Partito conservatore al potere nei sondaggi nell’ultimo anno e si è assicurato una serie di vittorie elettorali suppletive che hanno sollevato il morale del partito.

Oltre a guadagnare seggi dai Tory in Inghilterra, il partito ha mostrato segni di una possibile rinascita in Scozia, una volta roccaforte laburista e cruciale per le sue speranze di ottenere una maggioranza a Westminster.

Il partito laburista ha vinto all’inizio di questo mese Rutherglen e Hamilton West dal Partito Nazionale Scozzese, preannunciando importanti guadagni nelle prossime elezioni generali scozzesi dove attualmente ha solo due parlamentari.

Rutherglen e il vincitore delle elezioni suppletive di Hamilton West Michael Shanks, a sinistra, con il leader laburista Keir Starmer e il leader scozzese del partito Anas Sarwar.
Rutherglen e il vincitore delle elezioni suppletive di Hamilton West Michael Shanks, a sinistra, con il leader laburista Keir Starmer e il leader scozzese del partito Anas Sarwar. © Jeff J Mitchell / Getty Images

Il sondaggista di YouGov Patrick English ha affermato che uno dei principali vantaggi della vittoria delle elezioni suppletive è stata la narrazione che hanno contribuito a creare. “È incorniciarli come vincitori che mantiene lo slancio, l’eccitazione e il morale”, ha detto.

Alcuni ministri ombra laburisti hanno messo in guardia dal dare troppa importanza ai risultati, dato che le elezioni suppletive tendono a produrre dinamiche insolite e l’affluenza alle urne è quasi sempre molto inferiore rispetto alle elezioni generali.

I sondaggi di questa settimana si verificano in circostanze particolari che probabilmente danneggeranno il voto dei Tory; toccante scandaloun altro da parte di un ex ministro conservatore accusato di trascurare gli elettori.

Ma i critici del primo ministro Rishi Sunak all’interno del suo stesso partito sono stati meno moderati.

Lord David Frost, ex ministro della Brexit, ha dichiarato sui social media che i risultati sono stati “estremamente negativi” per i conservatori, anche tenendo conto dei “fattori speciali” che entrano in gioco in ogni elezione suppletiva.

“Gli attuali sondaggi nazionali sono terribili per noi, ma questi risultati sono ancora peggiori. I peggiori sondaggi attuali ci danno 100-150 seggi alle elezioni. Ma Tamworth è il nostro 55esimo posto più sicuro”, ha scritto Frost sulla piattaforma di social media X.

Alcuni parlamentari conservatori hanno affermato che l’atmosfera nel partito parlamentare è sulfurea, sottolineando che il tentativo di Sunak di apparire come candidato al “cambiamento”. è stato rovinato dai tristi risultati elettorali di medio termine del partito.

“Ci sono molte richieste di riavvio e ripristino. I risultati esercitano maggiore pressione su Rishi per un discorso del re e un rimpasto più incentrato sulle elezioni”, ha detto un ex ministro.

Personaggi conservatori hanno affermato che l’apatia ha preso il sopravvento sui deboli del loro partito e hanno deciso di restare a casa, mostrando la loro frustrazione per il caos delle successive amministrazioni Tory.

Giovedì l’affluenza alle urne è stata sorprendentemente bassa in entrambe le votazioni. A Tamworth ha votato solo il 35,9% degli elettori, mentre nel Mid Bedfordshire il 44%.

La speranza dei parlamentari conservatori più ottimisti è che questi elettori si presentino ancora una volta per il loro partito alle elezioni generali, una prospettiva che un parlamentare più pessimista ha definito “illusione”.

Tony Blair celebra la vittoria elettorale dei laburisti nel maggio 1997
Tony Blair celebra la vittoria elettorale dei laburisti nel maggio 1997 ©Adam Butler/PA

Un problema identificato dai funzionari conservatori è che, sebbene Starmer potrebbe non eguagliare il carisma di Blair, è molto diverso da Jeremy Corbyn, che nel 2019 ha consegnato al Labour la peggiore sconfitta dal 1935.

“Corbyn è stato il motivo per uscire e votare”, ha detto un insider conservatore. “I nostri elettori hanno pensato. “Dobbiamo fermare quest’uomo orribile.” Starmer non è terribile. Non sarà una ragione sufficiente, non importa quanto violento sarà il partito che lo attaccherà.”

Sunak venerdì, parlando dal Cairo visita diplomatica a causa della guerra tra Israele e Hamas, ha ammesso che le elezioni di medio termine sono state “risultati evidentemente deludenti”.

Ma ha sottolineato che “è importante ricordare il contesto. Le elezioni suppletive sono sempre difficili per i governi in carica e, naturalmente, ci sono fattori locali in gioco”.

Pur riconoscendo la necessità di evitare l’autocompiacimento, il Labour si sta ancora godendo questo momento di successo elettorale.

Un membro del governo ombra ha affermato che i risultati significano che i laburisti potrebbero vincere seggi dai conservatori ovunque nel paese.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *